Anna Pezzetta - Intervista alla stella bolzanina della YGA

Anna Pezzetta SP JWC
Anna Pezzetta nello Short Program ai Mondiali Junior 2022 - YouTube 

Anna Pezzetta - la vice campionessa italiana si racconta. 

"Mi dispiace non poter gareggiare contro le russe, ma così i risultati sono meno scontati"  "Senza quadrupli e triplo Axel, difficile poter competere" "Grazie alla mia famiglia per tutto" 
 
 
 
Secondo posto a Dortmund, terzo posto alla Challenge Cup a Tilburg, prima alla Egna Spring Trophy, secondo posto agli Italiani Assoluti fino al tredicesimo posto ai Mondiali Junior. Ottima stagione direi. 

AP: "Si, ho ottenuto dei buoni risultati e ne sono contenta. Alcune volte avrei potuto fare meglio ma ci sono le emozioni da gestire e spesso è faticoso."

Quanto ha inciso l'assenza delle pattinatrici russe ai Mondiali Junior?

AP: "L'assenza di tutti i pattinatori russi ha lasciato la possibilità a molti altri atleti di gareggiare, forse livellando la competizione, ma certamente aumentando la suspense per il podio.
Personalmente mi è dispiaciuto non poter vedere gli atleti russi dal vivo e confrontarmi con loro sullo stesso ghiaccio."
 

Da quando hai messo i pattini la prima volta, molto è cambiato. 

AP: "Ho iniziato a pattinare a 5 anni per puro divertimento a Bolzano frequentando i primi corsi di avviamento al pattinaggio. In quel periodo trasmettevano in TV le Olimpiadi di Sochi del 2014. Vedere le pattinatrici di quel livello ha fatto scattare la molla. Mi sono trasferita cosi alla Young Goose Academy di Egna e da li sono iniziati i miei allenamenti da atleta."

Ci racconti una tua giornata tipo?

AP: "Sveglia alle 6:30 del mattino, fare una buona colazione e partire da Bolzano per raggiungere Egna (25 km circa, NdR) e iniziare le mie sessioni di allenamento che si alternano tra ghiaccio e off-ice. L’allenamento finisce verso le 14:30. Pomeriggio a scuola, sempre a Egna dove frequento un liceo linguistico, fino alle 18:30 e poi torno a casa."

"Lasciatemi approfittare dell'occasione per ringraziare i miei genitori che si sacrificano a portarmi avanti e indietro e seguirmi, permettendomi di raggiungere i miei obbiettivi sportivi." 

Stai già lavorando sui programmi per la prossima stagione? Ci puoi anticipare quali saranno le musiche?

AP: "Inizieremo a lavorare sui nuovi programmi proprio nei prossimi giorni.

Per le musiche, invece, stiamo ancora valutando quali siano le migliori scelte per me." 

Quali sono gli elementi in pista nei quali ti senti più forte e quali gli elementi dove trovi maggiori difficoltà?

AP: "Gli elementi in cui mi sento più “forte”, se si può dire cosi, sono i salti, dove dovrò lavorare ancora molto per avvicinarmi ai salti quadrupli e il triplo Axel che ormai servono per essere competitivi al massimo. Dove devo lavorare ancora molto, invece, è sicuramente la parte artistica. Dovrò migliorare la pattinata, le linee e tutto quello che è compreso nei Components." 

Ci sono pattinatrici, del passato o del presente, che hai come riferimento?

AP: "Mi è sempre piaciuta Alena Kostornaia perché secondo me è una pattinatrice completa anche senza quadrupli, avendo un ottimo triplo Axel."

"Carolina è stata ovviamente un esempio per tutte noi. Mi piace molto Alexandra Trusova perché ogni volta rischia tutto quello che ha con i suoi quadrupli fantastici."

"Tra i ragazzi sicuramente Yuzuru Hanyu e Nathan Chen sono i miei preferiti. Adoro poi i nostri uomini Daniel, Matteo e Gabriele che stanno facendo un ottimo lavoro, rappresentando al meglio il nostro Paese." 

Tu sei di casa a Egna, alla corte di Lorenzo Magri. Con te si allenano campioni come Grassl e Frangipani, Jari Kessler e Naoki Rossi, da Vivien Papp passando per Ekaterina Kurakova fino a Mariia Talalaikina. Vedendo i risultati non sembra che tu soffra per il confronto. Quanto è facile, o difficile, allenarsi con altri grandi pattinatori?

AP: "A Egna abbiamo effettivamente tanti buoni atleti. Allenarsi ogni giorno insieme sicuramente è da stimolo per tutti. Io non mi sento in confronto con nessuno, lavoro per raggiungere i miei obbiettivi personali e per riuscire a dare il meglio nelle competizioni." 

Obiettivi sportivi per la prossima stagione?

AP: "La prossima stagione potrò iniziare a gareggiare in competizioni internazionali senior. Parteciperò ad alcune tappe del Junior Grand Prix in cui spero di dare il meglio possibile e dove, purtroppo, la passata stagione non ho potuto parteciparvi a causa di alcuni infortuni. Saranno importanti le tappe delle Challenger Series per poter ottenere anche punti nel ranking mondiale. L’appuntamento più importante a cui ambisco, ovviamente, saranno i Campionati Italiani Assoluti."

 

Skatingscore.it

Se ti è piaciuto condividilo!

Latest News

  • 07 Giugno 2022
    ISU Congress 2022 - innalzati i limiti di età
    Età minima da 15 a 17 anni, ma in modo graduale Il 6 giugno è iniziato a Phuket, in Thailandia, il Congresso 2022 dell'ISU.
  • 07 Giugno 2022
    ISU Congress 2022 - Seconda giornta
    Streaming video ISU Channel 
  • 06 Giugno 2022
    Alexandra Trusova cambia sport
    Sasha vuole cimentarsi nel salto in lungo La medaglia d'argento olimpica Alexandra Trusova avrebbe espresso 
  • 05 Giugno 2022
    Diamond Skate Trophy 2022 - Domenica pomeriggio
    Streaming video Idealweb TV, domenica 5 giugno dalle ore 15.00