Comitato Olimpico Internazionale e Governo italiano ai ferri corti

Il Ministro dello sport Spadafora con il presidente del CONI Malagò
Il Ministro dello sport Spadafora con il presidente del CONI Malagò

 

Per le Olimpiadi invernali di Milano-Cortina del 2026 c'è il rischio concreto di vedere sfumare i finanziamenti di 925 milioni di dollari garantiti agli organizzatori.

Questo sembrerebbe dovuto al fatto che Thomas Bach, presidente del CIO (Comitato Olimpico Internazionale) non avrebbe ricevuto mai risposta in merito alla questione legata al fatto che il CONI - così come recita l'articolo 1 al secondo comma dello Statuto del CONI con ultima modifica del 2 ottobre 2019 (https://www.coni.it/imagesThomas Bach, presidente CIO /Statuto_CONI_delibera_CN_1647_del_2-10-2019_definitiva.pdf), non sarebbe ente autonomo, ma posto sotto la sorveglianza della Presidenza del Consiglio dei Ministri.

Bach accusa il governo italiano di non voler dialogare, in quanto non ha mai ricevuto risposta alle quattro lettere inviate al ministro Spadafora, nelle quali si evidenzia l'anomalia tutta italiana (pare sia l'unico caso al mondo con un comitato sportivo non autonomo) che sarebbe contraria ai principi della Carta Olimpica.

Thomas Bach, presidente CIO

 

 

Skatingscore.it

 

Risultati Competizioni

DIRETTE LIVE

RE-LIVE

Utilizziamo i cookie sul nostro sito Web. Alcuni di essi sono essenziali per il funzionamento del sito, mentre altri ci aiutano a migliorare questo sito e l'esperienza dell'utente (cookie di tracciamento). Puoi decidere tu stesso se consentire o meno i cookie. Ti preghiamo di notare che se li rifiuti, potresti non essere in grado di utilizzare tutte le funzionalità del sito.